G.A.S (Gruppo di acquisto solidale)

I dati forniti dalla FAO dimostrano che gli sprechi alimentari nel mondo ammontano a più di 1,3 miliardi di tonnellate di alimenti all’anno, pari a circa un terzo della produzione totale. Con il cibo sprecato vengono inoltre dilapidate risorse preziose, infatti, gettate via risorse come acqua, fertilizzanti, suolo, combustubili fossili e fonti energetiche; a questo si sommano lo spreco economico e in termini di risorse umane. Gran parte del fabbisogno idrico mondiale è legato infine alla produzione di cibo e lo spreco alimentare è sinonimo di spreco d’acqua

. Limitare gli sprechi è solo uno dei modi per condurre uno stile di vita sostenibile: sono molte le possibilità per consumare cibo sano e di qualità in modo consapevole come ad esempio l’adesione ad un Gruppo di Acquisto Solidale (GAS).

Il consumo critico è un atteggiamento di scelta permanente che si acquista e ogni volta e si manifesta nella scelta di prodotti non solo in base al prezzo o alla qualità, ma anche in base alla loro provenienza e alle pratiche delle imprese che li producono.

I piccoli produttori puntano sulla qualità beni locali, su alimenti da agricoltura biologica, e sulla riduzione dello spreco alimentare grazie alla selezione anticipata da parte del consumatore delle quantità di cibo di cui effettivamente necessita.

Gli alimenti acquistati possono essere consegnati a domicilio, tramite mezzi di trasporti ad emissione 0.

Translate »